Privacy Policy
Crea sito
Rio de Janeiro: apre il ‘Museo del Domani’ di Santiago Calatrava Rio de Janeiro: apre il ‘Museo del Domani’ di Santiago Calatrava
Facebook Twitter Google + Pinterest LinkedIn Stampa Il più grande progetto di sviluppo urbano del paese ispirato alla cultura carioca da www.edilportale.com 22/12/2015 –... Rio de Janeiro: apre il ‘Museo del Domani’ di Santiago Calatrava

Il più grande progetto di sviluppo urbano del paese ispirato alla cultura carioca

da www.edilportale.com

22/12/2015 – Sul molo di Mauá, sito importante nella regione portuale di Rio de Janeiro, sorge il nuovissimo Museu do Amanhã , firmato Santiago Calatrava. Inaugurato alla presenza del presidente Dilma Rousseff e dell sindaco Eduardo Paes, l’opera rappresenta il più grande progetto di sviluppo urbano del paese, in vista della candidatura ai Giochi Olimpici del 2016.

La nuova architettura, concepita per far conoscere il mondo che ci gira attorno e capire perche è cosi importante conservarlo, si ispira alla cultura carioca, e sembra galleggiare sul mare del Porto Maravilha come una nave, un uccello o una pianta, come ha spiegato lo stesso Calatrava:

Vista la natura varia delle esposizioni, abbiamo introdotto una struttura archetipica all’interno dell’edificio. Questa semplicità permette un uso versatile e funzionale del museo, in grado di ospitare conferenze ma anche di proporsi come spazio di ricerca”.

Il progetto si inserisce in un’operazione di riqualificazione e sviluppo socio-economico di una superficie di 5 milioni di mq, con l’introduzione di nuovi servizi urbani, l’attuazione della raccolta rifiuti selettiva, un’efficiente illuminazione stradale, la costruzione di marciapiedi e piste ciclabili, e la piantumazione di 15.000 alberi.

Continua a leggere l’articolo

lucianomondello

Architetto e Designer, insegna Arte e Immagine presso un istituto statale. Si interessa di temi legati al mondo del lavoro, alle nuove tecnologie, alla Libera professione e alle problematiche legate all’insegnamento. Gestisce parecchi portali di informazione e scrive, dal 2015, in qualità di freelance per Blasting News.